Venerdì 22 Marzo 2019 01:00
FondazioneStatutoIng. Erminio ValvertiConsiglio di AmministrazioneAppartamenti per studentiBilancio5 PER MILLE
Carta dei ServiziOfferta formativaDidatticaOrariPersonaleModulisticaContattiAmbienti
Offerta formativaDidatticaOrariPersonaleModulisticaContattiAmbienti
ContattiCome raggiungerciDicono di noiRisorse online

Ambienti

Gli spazi interni

L’ambiente è uno degli elementi fondamentali della progettazione educativa al Nido. Le educatrici ne fanno oggetto di ricerca ed azione educativa nello svolgimento della loro professione.
L’ambiente che il Nido offre all’esperienza dei bambini è costituito da spazi organizzati intenzionalmente, con precisi significati educativi. Tali spazi strutturati, più o meno differenziati per fasce d’età, offrono ai bambini stimoli e possibilità di esperienza tra le più varie, e nello stesso tempo costruttive e complesse.
I materiali scelti, strutturati e non, sono idonei alle esigenze ed al benessere dei bambini, e consentono una vasta gamma di esperienze ludico – espressive, vissute con il corpo, che connotano l’immagine e la cultura del Nido.
Gli ambienti del nido devono essere puliti, accoglienti, sicuri e accessibili ai bambini.
In particolare, vengono garantiti i seguenti fattori di qualità ambientali:
- il personale educativo ed ausiliario si adopera per garantire l’igiene quotidiana dei locali e nei momenti di emergenza;
- vengono effettuati controlli sistematici sulle condizioni igieniche dei locali, sulla loro funzionalità e abitabilità;
- gli ambienti sono ben aerati e illuminati
- l’arredamento è funzionale e strutturato in modo da consentire ai bambini di muoversi liberamente e al personale educativo di controllare in ogni momento la situazione;
- sono assicurate le condizioni di sicurezza interna ed esterna e abitabilità secondo le norme vigenti;
- viene mantenuto il rapporto medio numerico personale ausiliario/utenti di 1/15.

GUARDA LA PHOTOGALLERY

Gli spazi esterni

Anche gli spazi esterni sono una preziosa risorsa educativa, una possibilità in più per sviluppare relazioni significative. Si tratta di luoghi in cui il gioco motorio si accompagna al desiderio di scoprire, incontrare, collaborare, costruire. Ci sono angoli con giochi fissi, come scivoli e casette di legno, altri liberi per dare espressione al bisogno di movimento e di esplorazione, che consentono di scoprire le caratteristiche delle varie stagioni (ad esempio le foglie che cadono ammucchiate possono diventare un bellissimo tappeto nel quale tuffarsi, la neve suscita stupore, ma al contatto è fredda...).
Una volta presa confidenza con l’esterno, si propongono varie esperienze (orto, giardino, acqua, cuocere le castagne sul fuoco con i nonni). Al fine di garantire il controllo del funzionamento e di assolvere quanto previsto dalla DGR 20588 del 2005, è previsto dalla Fondazione Ing. Valverti un piano di manutenzione dell’immobile.
Per la gestione dei servizi generali si fa riferimento ad un operatore dedicato che si cura di effettuare le pulizie ordinarie e straordinarie e di preparare e distribuire i pasti, in collaborazione con il personale educativo.





sitemap | privacy policy | infomativa fornitori e clienti